Chi ha lavorato con me, lo sa: capita che consigli dei libri. Nelle sessioni passiamo all’azione, ma ci sono dei concetti utili da sapere quando si affronta il cambiamento e allora preferisco che siano le parole scritte a parlare.

Se ripenso alle mie transizioni lavorative, mi vengono in mente alcuni testi in particolare: in questo articolo ti presento 7 libri che possono essere utili.

Alcuni sembrano essere distanti dal tema lavoro: in realtà vanno a nutrire quella parte emotiva che tutti noi abbiamo, oltre a toccare delle sfere che indirettamente influenzano anche la dimensione professionale.

1. Finding Your Element di Sir Ken Robinson

Per il concetto di Elemento,”il punto in cui le cose che amiamo fare e quelle per cui siamo portati si ritrovano insieme”

[…] Life is not linear; it’s organic.My life, like yours, is a constant process of improvisation between my interests and personality on the one hand and circumstances and opportunities on the other.” (p.26)

2. The Big Leap di Gay Hendricks

Per la distinzione tra Zona di Incompetenza, Zona di Competenza, Zona di Eccellenza e Zona di Genio

“When you reach the end of your life and are wondering whether it’s all been worthwhile, you’ll be measuring whether you did everything you possibly could with the gifts you’ve been given.” (p.18)

3. Tutta un’Altra Vita di Lucia Giovannini

Per il concetto di zona di potere

“Respons-abilità non significa colpa. Non è certo colpa nostra se siamo stati licenziati (…). Essere responsabili significa riappropriarsi dell’abilità di rispondere agli eventi.” (p.25)

4. Reinventa la tua vita di Janet S. Klosko e Jeffrey E. Young

Per le 11 trappole, cioè gli schemi di comportamento, che ci ostacolano nel percorso verso la realizzazione e anche per questa restituzione di realtà

“Il cambiamento è un processo difficile. […] Vorremmo che ci fosse un modo per far sì che siate completamente preparati agli alti e bassi del processo di crescita, alla discontinuità del cambiamento. (…) Sono molti gli ostacoli che dovrete aspettarvi di incontrare mentre cercherete di cambiare” (p.397)

5. La Principessa che credeva nelle favole

Per la delicatezza ma anche la potenza con cui vengono illustrati i concetti

“La nebbia impedisce a un sacco di gente di riconoscere il sentiero giusto… finiscono tutti per sceglierne uno che li porta in qualche angolo remoto, nel profondo della Terra delle Illusioni” (p. 157)

6. Un indovino mi disse di Tiziano Terzani

Per tutta questa storia, posso dirlo? 🙂

“La vita è anche un continuo spreco. Quante belle persone si incontrano senza che ce se ne accorga; e quante belle cose non si notano sulla via che uno fa ogni giorno, tornando a casa! Come sempre occorre l’occasione giusta, un qualche caso; occorre qualcuno che ti fermi e che ti faccia prestare attenzione a questo o a quello.” (p.413)

7. La fine è il mio inizio di Tiziano Terzani

Per delle frasi SBAM tra un racconto e l’altro

“Quando sei a un bivio e trovi una strada che va in su e una che va in giù, piglia quella che va in su. E più facile andare in discesa, ma alla fine ti trovi in un buco. A salire c’è speranza. È difficile, è un altro modo di vedere le cose, è una sfida, ti tiene all’erta. L’altra cosa che io ripeto, e spero che tu la capisca, è di essere cosciente di quello che ti succede.
Non prenderlo alla leggera. Bisogna essere all’erta e prendersi dei momenti da soli, di silenzio, di riflessione, di distacco. E guardare.” (p.450)

E se dopo aver letto qualche libro, senti che è arrivato il momento di passare all’azione, fai richiesta per una chiamata di scoperta gratuita.

Per favore acconsenti ai seguenti cookies per visualizzare i bottoni di condivisione: statistiche, marketing
Condividi dove vuoi!