Mi presento!

Quando viaggi stai così bene, ma quando entri in casa, ritorni alla vita che ti sta stretta e in cui non ti riconosci più. E quando non è possibile viaggiare, ecco che affiora tutta la tua frustrazione. 

Hai paura di continuare a perdere tempo prezioso, sprecare energie, e tutto ciò che vorresti è sentire di avere una missione e portarla avanti. 

Mi chiamo Mary Gioffrè e aiuto le persone che stanno affrontando un cambiamento e sentono che c’è di più della vita lavoro-casa-amici, a farsi le domande giuste per uscire dalla frustrazione e passare all’azione, usando la propria intelligenza emotiva.

 

Ci sono passata anche io: mi sembrava di sopravvivere anziché vivere appieno, quello che facevo non aveva senso e pensavo di essere condannata a vivere così per sempre. Sentivo che c’era di più là fuori, ma non sapevo esattamente cosa.
Pensavo che sarei stata felice e appagata solo quando avrei trovato la mia missione di vita: me la immaginavo nascosta in qualche angolo remoto del pianeta.
Ho mollato tutto per viaggiare e chiarirmi le idee, ho cambiato città, continenti, lavori. Per molti più che un’anima in viaggio, ero un’anima in pena. Per me era solo necessità di concretizzare quello che avevo dentro, ma che non era chiaro neanche a me.

È estenuante, ti sembra di essere in una corsa dove corri corri corri e non arrivi mai.

I viaggi mi hanno insegnato che

Non c’è UNA strada da trovare: la strada  si crea giorno dopo giorno, con le scelte che facciamo.

Dopo aver posto le basi per la mia crescita interiore anche grazie ai viaggi in solitaria, sentivo il bisogno di acquisire degli strumenti e dei metodi per aiutare gli altri con dei metodi collaudati. Mi sono quindi formata come coach e praticante di intelligenza emotiva per guidare le persone verso il cambiamento positivo. 

Ho studiato con Lucia Giovannini e Nicola Riva di BlessYou, due tra le persone che considero miei mentori e con cui ho avuto, e ho tuttora, l’onore di collaborare.
Ho frequentato la scuola di PNL e Coaching LUCE® Libera Università di Crescita Evolutiva. Ero alla ricerca di un percorso che non mi insegnasse solo le tecniche di coaching, ma che prima mi aiutasse a fare un intenso lavoro su di me. Sono convinta infatti che non si possa passare agli altri ciò che non si è sperimentato, integrato e trasformato su di sé; con Lucia, inoltre, mi sono formata come facilitatrice del suo metodo Tutta un’Altra Vita.

Poi, ho aggiunto un altro grande tassello: l’intelligenza emotiva. Faccio parte dello staff italiano di Six Seconds, la più grande community di intelligenza emotiva al mondo. Mi sono formata come EQ Assessor per usare gli strumenti di reportistica che uso anche nei miei percorsi, come EQ Practitioner per approfondire le competenze emotive e…sono ancora in formazione.  Sto per intraprendere la Certificazione di Advanced Facilitator per essere ancora più efficace come formatrice.

Ogni giorno è un’occasione per affrontare le sfide con intelligenza emotiva ed è questo il concetto che voglio passare anche a te: sei già dotata di intelligenza emotiva, ma se non la alleni, resterà lì inutilizzata e continuerai a replicare gli stessi schemi di comportamento che tu sia a Milano o a Bali, continuerai a lasciarti governare dalle emozioni e ad avere poca chiarezza sulla direzione da prendere. 

Voglio aiutarti a definire ciò che ti fa battere il cuore e alzare la mattina, supportarti nella scoperta di ciò che è davvero importante per te e farti sperimentare quanto sia potente trasformare le emozioni in alleate.

Fatti random su di me!

  • Sono un Sagittario e la descrizione del segno è azzeccata quando si tratta di viaggi, ma non mi parlare di sport. Amo camminare, però, ed è così che visito le città.
  • Adoro viaggiare in treno, mentre mi infastidiscono i tempi di attesa dell’aeroporto ed evito l’aereo quando posso.

  • La mia città del cuore è Bangkok, quella più bella del mondo Istanbul, quella che vorrei visitare Buenos Aires.

  • La frase che dico più spesso è Tutto cambia, tutto passa.

  • Vado pazza per té,  tisane e candele profumate.

  • Amo la cucina indiana, ma se andiamo a mangiare una carbonara sarò la donna più felice del mondo.

  • Da introversa, mi trovo molto in sintonia con l’atmosfera dell’autunno e inverno, mentre tendo ad essere più chiusa e riflessiva in estate.

  • Mi dà soddisfazione organizzare i contenuti  in punti elenco e liste 🙂

Il percorso che mi ha portato fin qui

Dopo la laurea triennale, mi laureo alla specialistica in Marketing Management a Milano e faccio uno stage in un’azienda di viaggi e turismo in ambito business travel.

Mi trasferisco in Spagna per un altro stage in una grande azienda internazionale di tecnologia applicata ai viaggi. Nonostante sulla carta ci siano tutte le premesse per essere felice, capisco che rimanere inchiodata in ufficio guardando lo skyline madrileno non fa per me e per placare la mia sofferenza, inizio a viaggiare prima in compagnia di amici e poi da sola.

 

Al termine dello stage in Spagna, decido di mollare tutto e con uno zaino di 80 litri sulle spalle passo 8 mesi tra Australia e Sud Est Asiatico da sola.  Ottengo il CELTA (un certificato internazionale per insegnare inglese agli adulti).

Torno nel luogo in cui ho sempre vissuto, ma mi sento cambiata e straniera in un ambiente che dovrebbe essermi familiare. Passo dei mesi di assestamento, e dopo un po’ decido di ripartire.

Complice il mio amore per Tiziano Terzani, in preda ai dubbi e alla paura, decido di partire per la Cambogia. Contemporaneamente faccio la conoscenza della community di BlessYou e inizio una preziosa collaborazione nell’ambito della crescita personale che durerà 4 anni e che mi ha fatto scoprire nuovi lati di me.
Atterrata in Cambogia, trovo lavoro come insegnante inglese in una scuola di Phnom Penh e i weekend insegno italiano come volontaria in una ONG. Passo un anno e mezzo nel Kingdom of Wonder e inizio a interessarmi di imprenditoria sociale.

Decido di andare a Istanbul, città da cui ero rimasta molto affascinata. Nonostante la burocrazia complicata, riesco a trovare lavoro, insegnando inglese in una scuola turca. L’esperienza si rivela difficile e molto stressante, ma anche preziosa.  Scopro il mondo dell’intelligenza emotiva e dell’apprendimento socio-emotivo. Entro anche a far parte di un’associazione per l’empowerment femminile.Atterrata in Cambogia, trovo lavoro come insegnante inglese in una scuola di Phnom Penh e i weekend insegno italiano come volontaria in una ONG. Passo un anno e mezzo nel Kingdom of Wonder e inizio a interessarmi di imprenditoria sociale.

Intraprendo il percorso di coaching neurosemantico LUCE con Lucia Giovannini e Nicola Riva, continuando a vivere e lavorare a Istanbul.

Rientro In Italia  dopo 7 anni in giro per il mondo.
Termino  il percorso di coaching e vengo in contatto con Six Seconds, il più grande network al mondo di intelligenza emotiva, formandomi come EQ Assessor per usare strumenti di misurazione  dell’intelligenza emotiva per adulti e giovani.Lancio il mio primo progetto di business, Insegnanti Consapevoli, con l’idea di portare le tematiche di crescita personale nel mondo scolastico. Salgo anche a bordo della mongolfiera di The Bright Side, un’Associazione Culturale con l’obiettivo di diffondere le buone notizie e le buone pratiche e divento coordinatrice del BrightTG delle buone notizie.

Mi formo come EQ Practitioner, approfondendo e allenando ulteriormente la mia intelligenza emotiva. Affianco il team italiano di Six Seconds in ambito Education.

Insegnanti Consapevoli non è andato come speravo, ma non lo considero un fallimento. Si è trasformato in qualcosa di molto più grande, solo con una veste diversa da quella che immaginavo. Entro ufficialmente a far parte del team italiano di Six Seconds, diventando responsabile del settore Education per il 2019 e di quello dei Network Leader per diffondere l’intelligenza emotiva in tutta Italia, ruolo che ricopro tuttora. Divento coordinatrice del progetto Tutta un’Altra Vita a Scuola di BlessYou e scelgo di far parte del board dell’Associazione The Bright Side.